Da Napoli a Pomeriggio 5, Annalisa e Maria rivogliono la loro mamma: «Plagiata da un santone»

“Io sospetto che sia con lui, perché due giorni prima che mamma scomparisse, lui se ne è andato. Si sentivano tutti i giorni, si chiamavano”. In collegamento da Napoli con Pomeriggio Cinque Maria e Annalisa, di 22 e 19 anni, lanciano un appello affinché la madre Rosaria torni da loro. Le due sorelle di Napoli, di 19 e 22 anni, si sono rivolte a Barbara D’Urso per chiedere ancora una volta alla madre di tornare a casa da loro.

Sempre secondo le figlie, l’uomo avrebbe promesso a Rosaria “che anche a lei sarebbero uscite le stesse stimmate sue, lui glielo ha messo in testa”, ha continuato la figlia maggiore.

Rosaria ha lasciato la sua famiglia il 28 agosto 2019, si fa sentire una volta a settimana, promette di tornare ma non torna. Secondo le figlie è scappata con un santone, Lodovico Pedone, un signore che sostiene di lacrimare sangue una volta al mese e avere le stimmate. La donna, che frequentava un gruppo di preghiera presso l’abitazione di Pedona,è sparita due giorni dopo la sparizione del presunto santone.

 

“Nostra madre era una brava mamma, ma è cambiata, è stata plagiata e ora non prova più sentimenti per noi”, afferma disperata Maria. La donna dice di essere a Medjugorje con delle suore ma le figlie non le credono. “Ci manca da morire, mia sorella piange sempre ed è sempre sola. Mamma torna”, l’appello disperato della figlia maggiore di Rosaria.  Già nel novembre del 2016 l’uomo, ospite di Barbara d’Urso raccontava di essere guarito da una grave malattia dopo essere stato in pellegrinaggio a Medjugorje. Da quel momento, raccontava, avrebbe iniziato a piangere lacrime di sangue una volta al mese