L’ex porta la figlia a Zanzibar, l’appello disperato del padre napoletano a Di Maio: «Devo ritrovarla»

Davide Napolitano, 42 anni di Portici e padre di Layla, una bimba di 5 anni, è disperato. L’ex compagna, Sharifa, è scappata con la figlia a Zanzibar con la scusa di fare visita ad uno zio del compagno residente nel Nord Italia. «Voglio rivedere mia figlia, che la mia ex compagna, senza permesso, ha portato a Zanzibar con l’aiuto del suo governo», è l’appello che l’uomo ha rivolto al Ministro degli Esteri Luigi Di Mario. A riportarlo è Il Mattino (qui l’articolo).

Tra i due, Sharifa e Davide, c’è un procedimento giudiziario in atto. Secondo il padre napoletano, la donna sarebbe scappata con la figlia già in altre occasioni. Per quasi due anni e mezzo, il 42enne non ha visto la sua bambina che risulta regolarmente nello stato di famiglia. Un rapporto così complicato che induce Davide a bloccare il passaporto, seppur inutilmente, quando madre e figlia si sono fatte rivedere lo scorso maggio.

L’uomo ha raccontato di aver visto l’ex compagna nella casa a Zanzibar tramite una videochiamata, riuscendo ad acquisire anche uno screenshot. Adesso, dopo la scoperta di mercoledì scorso, il papà di Layla si è recato dai carabinieri per presentare una formale denuncia di sottrazione internazionale di minore.