33.4 C
Napoli
giovedì, Agosto 18, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Dramma in Sicilia, tenta il furto in una scuola ma si ferisce e muore dissanguato


Il cadavere di un trentatreenne è stato trovato all’interno del liceo Scientifico “Sciascia” di Canicattì, in Sicilia. La salma era immersa in una pozza di sangue.

Secondo una prima ipotesi investigativa, il giovane italiano – già noto alle forze dell’ordine – si sarebbe intrufolato, nottetempo, all’interno della scuola per mettere a segno un furto. Una intrusione però finita male perché, mandando in frantumi la vetrata del distributore di snack e bibite, si sarebbe provocato una profonda ferita ad un braccio. Pare che abbia perso i sensi e sia rimasto sul pavimento, morendo, di fatto, dissanguato. La Procura di Agrigento ha già deciso che verrà effettuata l’autopsia per suffragare quella che appunto sembra – per come è stato ritrovato il trentatreenne – l’ipotesi più probabile. Indagano i carabinieri.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Alberto Raucci
Alberto Raucci
Alberto Raucci, 27 anni. Dal 2018 collaboro con InterNapoli.it, diventando giornalista pubblicista (e conseguendo quindi il tesserino) nel 2020. Nel corso degli anni ho avuto modo di scrivere anche per AbbìAbbè, giornale online e mensile in carta stampata. Abile nella produzione e nel montaggio video.
- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Travolta e uccisa da un’auto pirata sotto gli occhi degli amici sulla Domiziana, lacrime a Napoli per Agata

Si chiamava Agata Izabela, 34 anni polacca, la donna che  è stata travolta ed uccisa da un pirata della strada....
- Pubblicità -

Nella stessa categoria