Elezioni a Qualiano. Maxi coalizione per De Luca, in campo anche Ferrillo. Centrodestra ancora in bilico

 Vanno via via componendosi le coalizioni in vista delle amministrative del prossimo 10 giugno. Sebbene via stato lo slittamento di qualche settimana della data del voto rispetto all’originario periodo della fine di maggio, il quadro inizia ad essere più chiaro.

Partiamo dal sindaco uscente, Ludovico De Luca. Il primo cittadino, a caccia della riconferma dopo l’elezione nel 2013, ha incassato nei giorni scorsi il sostegno anche del Partito Democratico, dei Verdi e della civica Morgera con De Luca per Qualiano, (creata dall’assessore Davide Morgera), che vanno così ad aggiungersi ad Intesa Popolare del consigliere Salvatore Apostoli, alle civiche Obiettivo Futuro della quale è espressione l’ex assessore Francesco Odierno, Con De Luca Sindaco, La Rinascita del vicesindaco Antonio Castaldo. “Con Ludovico De Luca c’è da fidarsi’’, questo lo slogan del manifesto pubblico affisso in città con il quale si porta a conoscenza i cittadini dell’avvenuto accordo politico. De Luca si mostra soddisfatto dell’allargamento del fronte. «Le cose fatte – afferma il sindaco – non sono proclami, ma obiettivi concreti programmati e raggiunti. Cose che abbiamo dimostrato di saper fare venendo anche a capo di problemi annosi e dimenticanza istituzionale, che avevano tagliato fuori Qualiano dallo scenario sovracomunale. Oggi Qualiano ha riconquistato il posto, che merita, ma ancora tanto deve essere portato a termine. Ringrazio tutte le civiche ed i partiti della Coalizione, che in questi anni mi hanno sostenuto e che mi hanno rinnovato la vicinanza e la fiducia anche per la prossima tornata elettorale».

Altra novità di questi giorni è la partecipazione alle elezioni di ‘Mai più Terra dei Fuochi’ di Angelo Ferrillo. Il blogger ed ex attivista del Movimento 5 Stelle con il quale è in corso una causa, nel comunicato di ufficializzazione della discesa in campo dice di voler «coinvolgere i cittadini nella vita politica e nelle scelte che interessano il loro Comune, ripartiamo da Qualiano con i temi a noi cari, qualità della vita, lotta al degrado, sicurezza, viabilità, qualità dell’aria, abbandono di rifiuti, riqualificazione urbana, assistenza sociale e agli anziani, insomma buona una politica e per una buona amministrazione. La nostra intenzione è esprimere una forza di governo con un progetto del territorio che sia credibile e con una visione chiara, la città di Qualiano lo merita. In settimana presenteremo il progetto e raccoglieremo i contributi di tutti. Abbiamo una lista in fase di definizione che renderemo pubblica quando ci sarà ufficialmente la chiusura»

Ma c’è anche chi deve ancora sciogliere le riserve. Il riferimento è soprattutto alle principali forze di centrodestra, Forza Italia, Noi con l’Italia, Fratelli d’Italia, in fase di riflessione sul dare l’appoggio all’ex presidente del consiglio comunale Raffaele De Leonardis o esprimere un proprio candidato. A tutt’oggi, con le festività pasquali oramai passate, non si è ancora trovata la quadra e nei rappresentanti di Fi, Fdi e Noi Con l’Italia vige un riserbo che assomiglia ad un mezzo passo indietro. Eppure sembrava certo il via livera De Leonardis, al momento sostenuto dalla civica di sua diretta espressione e da Qualiano Vive io la Difendo. La regia politica di questo possibile accordo con De Leonardis è del consigliere regionale e attualmente coordinatore regionale di Noi con l’Italia Michele Schiano di Visconti. Se il banco salterà chi potrebbe essere il candidato delle forze moderate? Difficile dirlo.

Carmine Sgariglia sarà invece con ogni probabilità il candidato portavoce del Movimento 5 Stelle, forte dell’exploit alle ultime elezioni politiche. In campo con un proprio candidato a sindaco anche un altro gruppo, formato soprattutto dai giovani, con esperienze diverse ma che si è ritrovato più volte in questi anni per condividere progetti e proposte. Tra i soggetti che hanno aderito ci sono esponenti della Casa del Popolo, il consigliere comunale uscente Tommaso Picascia e Sabatino di Francesco. Già in campagna elettorale invece l’ex vicepresidente del consiglio comunale Antonio De Rosa, sostenuto da tre civiche, mentre non è ancora certo quello di Noi con Salvini.