Fuga di gas a Parigi, Angela rischia di perdere la gamba: 24enne operata

Rischia l’amputazione della gamba Angela Grignano, la 24enne di Trapani rimasta gravemente ferita sabato mattina nell’esplosione di Parigi. La riserva sulla vita non è stata ancora sciolta e nel pomeriggio i chirurghi sottoporranno la giovane ad un secondo intervento per cercare di salvarle l’arto. “E’ rimasta una sola arteria ad irrorare la zona sotto il polpaccio”, dice all’ANSA il fratello, padre Giuseppe Grignano, raggiunto al telefono, da Parigi, dove è giunto ieri assieme ai genitori, con un volo messo a disposizione dal Consolato italiano. “Nonostante il lungo intervento chirurgico di ieri – aggiunge il fratello della ragazza – i medici non sono riusciti, per le gravissime lesioni all’arto, a ripristinare la circolazione sanguigna. E purtroppo dalla gamba martoriata, Angela continua a perdere sangue”. I medici sono piuttosto cauti e riservati ed al fratello hanno riferito che “è in atto una forte infiammazione all’arto”, che potrebbe avere pesanti ripercussioni sulle condizioni generali della paziente”. “Siamo nelle mani di Dio”, dice il sacerdote.

Intanto il cadavere di una quarta vittima, una donna, è stato ritrovato questa mattina sotto le macerie dell’edificio della rue Trevise, a Parigi, distrutto ieri da un’esplosione provocata da una fuga di gas e da un incendio. Lo ha annunciato la procura di Parigi. Il bilancio dei morti sale a 4 persone, due pompieri e due donne, una turista spagnola e la vittima ritrovata oggi. I feriti sono una cinquantina, fra i quali 10 in gravi condizioni.