Guerra Mazzarella-Formicola, nuovo arresto per il ras Fido: per la Procura fu lui a uccidere Vincenzo Di Pede

Fu un omicidio spartiacque: l’agguato costato la vita a Vincenzo Di Pede nell’agosto del 2012 segnó Un mutamento di alleanze radicale nella mala di Napoli est con il posizionamento dei Formicola nel fronte anti-Mazzarella. Per quel delitto oggi gli uomini della polizia di Stato, su su delega della Procura della Repubblica – Direzione Distrettuale Antimafia, di Napoli, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza applicativa della misura cautelare della custodia in carcere per il ras Salvatore Fido, all’epoca reggente dei Mazzarella, gravemente indiziato di un omicidio aggravato commesso nell’ambito dello scontro armato tra la cosca del rione Luzzatti ed il clan Formicola.

L’omicidio di Vincenzo di Pede ha dunque segnato, infatti, la rottura definitiva dei rapporti tra il clan Mazzarella ed il clan di via Taverna del ferro, un tempo alleati, e ha costituito il primo passo verso la formazione di una nuova alleanza Rinaldi-Reale-Formicola.

Guerra a Napoli est. Gli spari contro il reggente scatenarono la reazione dei Mazzarella