Scene da film ad Aversa. In fuga con lo scooter, i carabinieri lo scoprono e lo arrestano

I Carabinieri della Sezione Operativa del Nucleo Operativo e Radiomobile del Gruppo di Aversa, in quel centro, nel corso di un servizio di prevenzione e repressione dei reati predatori in quel centro, hanno intercettato un uomo alla guida di un scooter di colore nero che alla vista dei militari ha subito accelerato repentinamente la corsa.

Atteso il fare sospetto del fuggitivo i militari dell’arma hanno ingaggiato un breve inseguimento in viale Olimpico incrocio via Pastore ad Aversa, quando il conducente del motoveicolo ha arrestato bruscamente la marcia rovinando al suolo. Il fuggitivo è stato identificato in B.M., 62 anni, residente a Napoli, con precedenti di polizia per numerosi reati predatori.

Ulteriori immediati accertamenti, effettuati dai Carabinieri in attesa del sopraggiungere dei sanitari del servizio 118, fatti intervenire al fine di verificare le condizioni dell’uomo, hanno permesso di accertare che quest’ultimo stringeva nelle mani una collanina in oro della quale non sapeva dare spiegazioni circa suo possesso e danneggiata nel gancio di chiusura che appariva forzato.

Durante le fasi del sopralluogo della Polizia municipale, giunta sul posto per i rilievi del caso, si accertava che lo scooter,  aveva una targa appartenente ad un altro mezzo, mostrandosi palesemente contraffatta. I militari dell’Arma hanno così appurato che la collanina ritrovata nelle mani del fuggitivo era stata poco prima scippata ad una passante. B.M. è stato arrestato ed accompagnato agli arresti domiciliari, a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

La vittima subito rintracciata, ha riconosciuto il proprio monile.