Juventus-Napoli si recupererà mercoledì 17 marzo alle ore 18.45. Lo ha ufficializzato la Lega con un comunicato. Bianconeri e azzurri, dunque, scenderanno in campo allo Stadium per recuperare la sfida valida per la terza giornata di andata e non disputata il 4 ottobre scorso. Ma il colpo di scena arriva da De Laurentiis che avrebbe chiesto di valutare un’altra data visto il calendario fitto. La società azzurra gradirebbe un’altra data perché – se disputata il 17 marzo – la sfida in casa dei bianconeri cadrebbe a cavallo degli incontri con Milan e Roma

 

Quattordici finali fino alla fine del campionato. Più facile a dirsi che a farsi.

Napoli a Sassuolo,una finale per Gattuso

Ma il Napoli ha bisogno di avvicinarsi a ogni partita con la massima concentrazione, appunto come se si trattasse di una finale da dentro o fuori, se vuole sperare di vincere la concorrenza delle altre squadre che aspirano a raggiungere a fine campionato uno dei quattro posti disponibili per la qualificazione alla Champions League della prossima stagione.

Le finali, per la squadra di Gattuso, cominciano mercoledì al Maipei Stadium di Reggio Emilia dove il Napoli incontra il Sassuolo. Una squadra che nel girone d’andata vinse per 2-0 al ‘Maradona’ cominciando ad evidenziare i difetti e le criticità della squadra partenopea. Successivamente emersi in maniera più netta e definita.

Gattuso intanto recupera lentamente i giocatori indisponibili. Per la gara di domani a Reggio Emilia ci saranno anche Demme e Manolas che probabilmente partiranno dalla panchina ma che sono pronti a scendere in campo in caso di necessità. Il ritorno del greco è un po’ una sorpresa dell’ultima ora per il Napoli. Manolas oggi si è allenato con il resto del gruppo e ha dimostrato di aver del tutto smaltito la distorsione alla caviglia che lo aveva messo fuori gioco nelle ultime partite. Con Koulibaly squalificato, la coppia di difensori centrali sarà Rrahmani-Maksimovic, ma Manolas potrebbe essere gettato nella mischia in caso di necessità.

I verbi difettivi permangono invece in attacco dove per rivedere Oshimen sarà necessario attendere la sfida di domenica prossima al ‘Maradona’ con il Bologna. Petagna e Lozano saranno invece disponibili più avanti. Forse giusto in tempo quando sarà il momento del Napoli di affrontare il trittico terribile di trasferte, con il Milan, con la Juventus per il recupero infrasettimanale della gara d’andata non disputata a Torino e con la Roma.

In attacco la responsabilità di far gol ricadrà su Mertens

In attacco la responsabilità di far gol ricadrà anche a Reggio Emilia sulle spalle del ritrovato Mertens. Il belga, dopo la lunga assenza per l’infortunio alla caviglia rimediato a dicembre nella partita con l’Inter, sta riprendendo la migliore forma fisica e Gattuso punta molto sul suo apporto per raggiungere l’obiettivo del quarto posto in classifica.

In difesa l’allenatore dovrebbe riconfermare a sinistra Ghoulam. Il terzino autore di due ottime prove nel secondo tempo della sfida di Europa League con il Granada e per l’intera partita con il Benevento. Per Mario Rui solo un posto in panchina.

Seguici Sui Nostri Canali Social

Rimani Aggiornato Sulle Notizie Di Oggi

Pubblicità