Marano. Producevano vino dietro al bar, sequestrate bottiglie e damigiane

A Marano di Napoli, presso un bar, il personale del NAS di Napoli, a conclusione di una verifica igienico-sanitaria, ha proceduto al sequestro preventivo di un’area esterna adiacente al bar (parte retrostante), estesa su una superficie di mq. 200 circa, e relative attrezzature (tra cui un forno a legna e venti cisterne) e materiale di imballaggio vario per la produzione di prodotti da forno e vino, il tutto privo dei requisiti igienico sanitari previsti dalla normativa vigente, tali da poter rappresentare rischio di contaminazione per gli alimenti ivi prodotti e/o stoccati; circa 100 litri di vino, confezionato in bottiglie da 1 litro e in damigiane da 50 litri., e 5 chili circa di prodotti da forno; una vasca di plastica contenente circa 500 litri di scarti di vino, in assenza di autorizzazione/contratto/documentazione relativa allo smaltimento dei medesimi,

Il tutto rinvenuto in cattivo stato di conservazione. in particolare, all’interno del forno a legna installato nella citata area veniva riscontrata la presenza di residui di imballaggi, in parte riversati in terra unitamente a molteplici cassette di legno, in prossimità del predetto forno.