Si tratta della statua di Marilyn Monroe, alta 8 metri

Una statua alta otto metri, che raffigura la famosa attrice Marilyn Monroe in una posa tanto iconica quanto sexy, sarà posizionata difronte all’ingresso del museo di Palm Springs in California, USA. L’iniziativa ha creato non poche polemiche. In molti ritengono che l’opera sia sessista e diseducativa, in netto contrasto con il lavoro di sensibilizzazione contro la mercificazione della donna.

La statua ritrae Marilyn in una posa sexy

L’opera desta scalpore perché ritrae la star degli anni 50 nella famosa e sexy posa della gonna sollevata, tratta dal film di Billy Wilder del 1955 ‘Quando la moglie è in vacanza‘, quando il vento creato dal passaggio della metropolitana le alza la gonna scoprendole le gambe mentre si trova sopra una griglia di ventilazione.

Sfruttamento sessista di Marilyn Monroe

La scultura è stata tra le principali attrazioni della città tra il 2012 e 2014. L’idea che troverà casa permanente di fronte ad un museo ha fatto storcere il naso a diversi residenti, che la ritengono sessista o diseducativa, spingendo il pubblico a guardare sotto la gonna.
Tra i contrari c’è anche il direttore del Palm Springs Art Museum, Louis Grachos: “Trovo che sia estremamente offensiva, al pensiero dei ragazzi che escono dal nostro museo e la prima cosa che si trovano davanti è la biancheria intima di questa scultura enorme di Marilyn“.

Avviata una petizione per la rimozione

Contro l’oggettivazione di Marilyn è stata avviata anche una petizione, ‘Stop the misogynist #MeTooMarilyn statue in Palm Springs‘, che ha già superato le 40 mila sottoscrizioni.
Intanto l’amministrazione cittadina, sorda alle pressioni per rimuovere la scultura, ha dato il via libera alla collocazione di fronte al museo per almeno tre anni.

La diva Marilyn Monroe

Marilyn Monroe è una delle dive di Hollywood più celebri al mondo. Ha rappresentato, e ancora rappresenta, un modello di bellezza e sensualità impresso nella memoria collettiva di intere generazioni. Triste è la sua vicenda che la vide morire giovane, in preda ad una forte depressione, dopo aver abusato di un mix letale di farmaci. Forse anche per questo  malinconico epilogo la sua fama è divenuta immortale.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.