19.2 C
Napoli
martedì, Maggio 17, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Congresso Pd a Melito, Dominique Pellecchia nuovo segretario cittadino


Dopo un anno e mezzo di commissariamento, il Partito Democratico di Melito ha un nuovo segretario cittadino. Dominique Pellecchia, unica candidata, ha ricevuto l’investitura nel corso del congresso tenutosi ieri sera presso la sezione locale di via Lavinaio, luogo che ha visto prima le spaccature, poi il commissariamento di Andrea Cozzolino e infine la definitiva rottura e la creazione della lista Melito Democratica, rappresentata in consiglio comunale a sostegno di Antonio Amente.

Scossoni e sconfitte elettorali che il “nuovo” Partito Democratico ha deciso di mettersi alle spalle, aprendo le porte a chi negli ultimi mesi ha preso le distanze, facendo altre scelte, ma nel rispetto dello statuto. Parola della neo-segretaria Dominique Pellecchia che nel suo intervento ha difeso l’operato dell’amministrazione che l’ha vista consigliera prima e assessore poi, lanciando uno sguardo al futuro: inclusione e attenzione alle fasce più deboli.

Tesserati dem, simpatizzanti e curiosi hanno partecipato ai lavori a cui hanno presenziato, oltre alla candidata alla segreteria, il consigliere Venanzio Carpentieri e il Giovanni Maisto che, terminata la proclamazione, ha simbolicamente lasciato spazio alla segretaria fresca di nomina.

Sono emozionata e orgogliosa per questo ruolo che mi è stato conferito – ha dichiarato Dominique Pellecchia al termine del congresso, e ha aggiunto – Sono consapevole della responsabilità e dell’impegno che ci attendono ma è chiaro che il Pd, dopo un lungo periodo di commissariamento, debba ricostruire e ricostruirsi per gettare le basi per una struttura politica più solida per affrontare le prossime sfide che ci attendono a Melito. Dobbiamo tornare a far sentire la nostra presenza ai cittadini. Il nodo cruciale è ridare credibilità alle istituzioni e, ovviamente, al nostro partito aprendoci al dialogo e al confronto“. Sull’apertura al ritorno di esponenti che hanno intrapreso percorsi diversi la neo segretaria Pellecchia ha concluso: “Compatibilmente con lo statuto del Partito Democratico, siamo aperti al dialogo con tutte le persone che in questi mesi hanno avuto dei punti di contatto con noi e ai quali abbiamo già mostrato un’apertura. Chi si candida contro il Pd, secondo statuto, non può tesserarsi per due anni, ma se qualcuno vorrà avvicinarsi dimostrando di voler dare un contributo, con impegno e dedizione, il partito è aperto. Io rappresento solo i cittadini iscritti al partito, non comando” ha concluso.

Un congresso non senza polemiche. In serata, infatti, tramite i social, Stefano D’Alterio, tesserato del Partito Democratico e autore negli ultimi giorni di un duro attacco all’ex sindaco Venanzio Carpentieri, ha denunciato irregolarità nella convocazione e nello svolgimento dell’assemblea. “Chiederò al commissario di sezione, Andrea Cozzolino, come mai non vi è stata comunicazione ufficiale e un calendario di tesseramento. Sarei curioso di vedere l’anagrafe degli iscritti – ha affermato D’Alterio, che ha aggiunto – Vorrei chiedergli perché se tale congresso è stato convocato dalle 17 alle 20, prima delle 19 già era sciolta la seduta. Gli vorrei chiedere il verbale di congresso, i votanti che si sono espressi chi sono stati. Visto che, da racconti di popolo, si dice che tra relatori, esponenti di spicco del PD melitese, amici, organi provinciali e familiari annessi si arrivava alla bellezza di una ventina di persone” ha concluso.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Torna la paura a Soccavo, 2 colpi di pistola esplosi contro il cognato del boss

Antonio Ernano è stato ferito in via Vicinale Palazziello nel quartiere Soccavo. Dopo l'agguato la vittima ha raggiunto autonomamente...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria