Scoperti 3 baristi ‘in nero’ a Napoli, uno prendeva il Reddito di Cittadinanza

reddito di cittadinanza covid bar napoli
Blitz ne bar a Napoli

Scoperti 3 baristi ‘in nero’ a Napoli, uno prendeva in Reddito di Cittadinanza. Continuano i controlli dei carabinieri del Comando Provinciale di Napoli, insieme a quelli del NAS e del NIL. L’obbiettivo è il contrasto al lavoro sommerso e la tutela della sicurezza sui luoghi di lavoro. La titolare di un bar di Via Salvator Rosa è finita nei guai, dopo che la sua attività è stata ispezionata dai militari della stazione Stella e dei reparti specializzati.

Trovati tre i lavoratori “in nero” nel locale: nessuno di loro era formato sulla normativa anti-covid. Un 24enne risultava anche beneficiario del reddito di cittadinanza, quindi scattava per lui una denuncia per truffa ai danni dello stato. Denunciata anche l’imprenditrice 42enne di origini polacche perché aveva installato un impianto di videosorveglianza senza autorizzazione. Imposta la chiusura al bar per 5 giorni, infine, la 42enne sanzionata per oltre 14mila euro.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK