25.7 C
Napoli
giovedì, Agosto 11, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Omicidio a Napoli, la vittima è Salvatore Attanasio: coinvolto nell’agguato di Halloween


Omicidio nella notte a Napoli, ucciso Salvatore Attanasio. L’uomo, colpito da 14 coltellate, è deceduto all’ospedale Pellegrini dove i medici hanno tentato di salvarlo senza però riuscirci. Troppo gravi le ferite subite. Salvatore Attanasio è stato colpito 3 volte al cuore, al torace e alla gambe.

Le indagini sull’omicidio di Salvatore Attanasio

Secondo la prima ricostruzione i fatti sarebbero avvenuti verso l’una di notte. Il  42enne ha subito un’aggressione in via Giambattista Manso.  Era in sella al suo scooter quando, per cause ancora da accertare, ha subito le coltellate. Sul caso indaga la squadra Mobile della Questura di Napoli. I primi accertamenti avviati nella zona di Porta Nolana, dove risiedeva Attanasio. Lo scooter su cui viaggiava Salvatore Attanasio presentava numerose tracce ematiche. Non è esclusa nessuna traccia.

Il primo lancio degli inquirenti

Un uomo di 42 anni  ucciso a coltellate la scorsa notte a Napoli. La vittima trovata a terra da alcuni passanti, in via Manso, in una pozza di sangue che lo hanno portato all’ospedale “Vecchio Pellegrini”. Secondo una una prima ricostruzione l’uomo è stato colpito da diversi fendenti ed è morto poco dopo l’arrivo in ospedale.
Sul posto gli agenti hanno trovato lo scooter dell’uomo. Sulla vicenda indagano gli agenti della squadra mobile.

I precedenti giudiziari

Attanasio non è nuovo alle cronache. Nel febbraio del 2019 è uscito dal carcere dopo un arresto per l’accusa di essere responsabile dell’omicidio di Salvatore Rispoli. Quel delitto fu ribattezzato l’omicidio di Halloween perché avvenne nel giorno della ricorrenza. Oltre alla morte di Rispoli, rimasero ferite altre due persone. Attanasio venne arrestato all’esito di un’articolata attività di indagine, coordinata da questa Procura della Repubblica. L’indagine era basata sugli esiti di mirate intercettazioni telefoniche e sulle dichiarazioni dei collaboratori di giustizia, tra i quali Salvatore Maggio. Nel febbraio 2018 è arrivata la scarcerazione dal Riesame  per insussistenza dei gravi indizi di colpevolezza a suo carico

Seguono aggiornamenti.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Tangenti e regali per evitare controlli, indagati 11 finanzieri a Napoli

E ’accusato di aver corrotto undici militari della Guardia di Finanza con soggiorni di lusso, biglietti per le partite...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria