Agguato a Napoli, la piccola Noemi porta ancora il busto. La nonna: «Ci sentiamo abbandonati»

La nonna di Noemi, Immacolata Molino, che lo scorso 3 maggio è rimasta ferita nell’agguato di Piazza Nazionale insieme alla nipotina, è ritornato a parlare del terrore provato in quella giornata e su come si sente adesso. A raccogliere le sue dichiarazioni è Il Mattino (qui l’articolo).

«Ci sentiamo abbandonati. Abbiamo avuto tanta solidarietà, ma adesso tutto si comincia a dimenticare e, nonostante siamo alla vigilia del processo per il killer, la mia vicenda sembra completamente messa da parte, eppure mi hanno sparato addosso». Poi fa sapere che la bambina porta ancora un busto ortopedico.

Riallacciandosi a queste parole, la stessa Immacolata – con il sostegno del legale della famiglia Angelo Pisani – ha spiegato di voler scrivere un libro.