Dramma dopo la lite condominiale a Pozzuoli, fermato il presunto omicida
Dramma dopo la lite condominiale a Pozzuoli, fermato il presunto omicida

Già ieri notte è stato fermato il presunto responsabile di omicidio di Alessandro Cristian Amato. Si tratta di un 63enne parente della vittima, finito in ospedale anche lui dopo la sanguinosa rissa. Tutto iniziò ieri sera alle 19 circa quando Alessandro è stato ucciso con una coltellata al cuore. I carabinieri della stazione di Pozzuoli intervenivano in via Pisciarelli per una violenta aggressione segnalata al 112 da alcuni cittadini. Quando i militari sono arrivati sul posto nessuna delle persone coinvolte era presente. Tuttavia, è stato accertato che 5 di questi fossero stati trasportati all’ospedale San Paolo di Fuorigrotta in ambulanza.

Durante il tragitto verso il pronto soccorso uno di loro, un 45enne del posto, è morto per ferite di arma da punta e taglio riportate presumibilmente nella colluttazione. Indagini in corso dei carabinieri della compagnia di Pozzuoli.

LA VITTIMA

La vittima è Alessandro Cristian Amato, classe 75, incensurato. Raggiunto da un fendente all’emitorace sinistro all’altezza cuore. I carabinieri della stazione di Pozzuoli intervenivano intorno alle 19 in via Pisciarelli ad Agnano, zona posta al confine tra Napoli e il comune flegreo. finisce in tragedia una violenta rissa segnalata al 112 da alcuni residenti. La vittima è Alessandro Cristian Amato, 45. Colpito da un fendente al torace, all’altezza del cuore. L’uomo è morto durante il trasporto in ospedale

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.