Ha del vergognoso quanto accaduto a Mestre, nel Distretto sanitario di via Cappuccina. Intorno alle 13 di ieri un’infermiera è stata aggredita a sputi in faccia al termine del proprio turno di lavoro. In piena emergenza contagio coronavirus. Di questi tempi, chi lavora nei locali del’Ulss, dovrebbe essere ammirato. E invece viene aggredito con quello che, oggi, è il peggiore dei modo: lo sputo.

A riportare la notizia è Leggo. L’infermiera, dopo l’accaduto, si è sfogata ed ha lanciato il suo appello spiegando di non poter tollerare certi comportamenti che, purtroppo, fanno realmente paura.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.