Iscrive la moglie in una chat erotica per vendetta, 60enne condannato

Un uomo di 60 anni è stato condannato dal tribunale di Piacenza a due anni di reclusione per maltrattamenti, stalking, lesioni e tentata violenza privata nei confronti della moglie.
Si è concluso così il processo per una serie di maltrattamenti andati avanti per una ventina di anni, durante una convivenza caratterizzata da un marito aggressivo e geloso.
In un caso, per vendetta verso la donna, il 60enne l’ha iscritta a sua insaputa in una chat erotica di incontri su Internet. Un comportamento persecutorio che si è aggravato quando la moglie, due anni fa, decise di denunciarlo alla polizia. Il giudice, oltre a stabilire un risarcimento economico in favore della vittima, non gli ha sospeso la pena a causa di diversi precedenti penali.