“Episodi del genere sono di una gravità inaudita, perché vanno a ledere i diritti fondamentali dell’essere umano e nel caso specifico, di una donna con gravi difficoltà motorie”. Lo dichiara l’ex procuratore della Repubblica di Napoli Giandomenico Lepore che così interviene sulla ‘vendetta’ subìta da una disabile nel Napoletano dove alla donna, costretta su una carrozzina, sono state squarciate le gomme della sua auto per avere fatto multare una persona che aveva parcheggiato nel posto riservato ai portatori di handicap.

Una vicenda avvenuta nei giorni scorsi ad Afragola e di cui si sta occupando anche l’osservatorio “La Battaglia di Andrea”, di cui Lepore è componente onorario. “Sono certo che le indagini aiuteranno ad identificare l’autore del gesto – prosegue Lepore – so che la zona del fatto é ben controllata da videocamere che permetteranno alla Polizia Municipale, guidata da Michele Orlando, prontamente intervenuta sul posto, di identificare anche l’autore dell’ingiustificato e grave gesto della foratura dei pneumatici dell’auto della povera donna”. (ANSA).

Fa multare un’auto che aveva parcheggiato al posto disabili, al suo ritorno trova le ruote squarciate

Pubblicità