Sangue nella Festa di Sant’Antimo, bastonate durante i fuochi: 4 denunciati

Lunedì mattina a Sant’Antimo, i Militari locale Tenenza all’esito di necessari accertamenti hanno deferito in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria 4 persone  responsabili di lesioni personali aggravate in concorso: P.C di Sant’ Antimo, M.A. di Sant’ Antimo, R.F di Sant’Antimo, F. L. Di Sant’Antimo
Domenica scorsa in occasione della gara di fuochi pirotecnici svoltasi in quella via Marconi, avevano aggredito verbalmente e fisicamente due operatori della locale Protezione Civile che avevano impedito loro l’accesso nell’area in cui era interdetta la circolazione a persone e mezzi.
Uno dei due malcapitati, visitato presso l’ospedale di Frattamaggiore, riportava una “ferita lacero-contusa al cuoio capelluto ed un trauma alla testa” giudicata guaribile in giorni 4 , poiché era stato colpito al capo, con un bastone di legno, dal P C che pertanto veniva deferito anche per il reato di porto abusivo di oggetti atti ad offendere. L’altro operatore non ha ravvisato la necessità di farsi refertare. Il bastone, di circa 120 cm, veniva successivamente rinvenuto all’interno dell’autovettura di uno di loro e sottoposto a sequestro. Le indagini sono state coordinate dal capitano della Compagnia di Giugliano Andrea Coratza.