Sant’Antimo, Rosa Di Domenico. La dirigente del liceo: “Le staremo vicino nel percorso di studi”

Un ritorno a scuola immediato, per ripartire da quei banchi che aveva lasciato lo scorso maggio. Una catena
umana di studenti e docenti ha accerchiato Rosa Di Domenico in un grande abbraccio. Poche parole, nessuna
formalità, solo una grande festa per accogliere la studentessa che aveva un unico desiderio: rivedere
famiglia e compagni il prima possibile.
Mesi difficili anche per l’intera comunità scolastica che non riusciva a darsi una spiegazione.

Diverse le
domande che gli studenti hanno posto agli insegnanti che facevano fatica a trovare una risposta. Per
fortuna però, il dirigente scolastico Avv.Prof.Simona Sessa non ha mai perso la speranza. Proprio come
un’unica e grande famiglia ha affiancato i genitori in questi mesi di prova. Giunta dopo diversi anni a
Villaricca, la preside Sessa ha sin da subito cercato un contatto con la famiglia Di Domenico. Tanti gli
incontri mirati a far colloquiare genitori e studenti affinchè questa brutta storia avesse fine. Poi finalmente,
la bella notizia. Rosa torna a casa, e subito a scuola. Una torta aperta nello studio del dirigente scolastico,
volto amico per quanti frequentano il Liceo Bassi, e poi di corsa in classe.
‘Non stiamo qui a giudicare. Prima di essere preside sono genitore. Pertanto dobbiamo avere il dovere di
capire e al contempo includere Rosa. La affiancheremo affinchè possa integrarsi e recuperare nel miglior
modo possibile quanto perso in questi mesi ‘– ha chiosato l’avv.Sessa.

La preside da sempre attenta alle problematiche ed esigenze della scuola ha rivolto un monito a genitori e
studenti invitandoli a non giudicare ne commentare in maniera inappropriata l’accaduto. A seguire la
dirigentre ha poi spalancato le porte del suo ufficio mostrando a Rosa il volto amico della scuola.
“La preside ci ha aiutato tanto. Sicuramente saprà ascoltarti”- ha poi chiosato il padre di Rosa che ha
riscontrato accoglienza e disponibilità da parte del Liceo Bassi che a partire da oggi riprenderà ad essere la
scuola dell’amata figlia.