Terremoto politico a Caivano, si è dimesso il sindaco Enzo Falco
Terremoto politico a Caivano, si è dimesso il sindaco Enzo Falco

Si è dimesso dal suo incarico di sindaco di Caivano Enzo Falco. La decisione è arrivata nella giornata di ieri. Dopo il mancato tentativo di 14 consiglieri su 24, che hanno tentato di far sciogliere anticipatamente il consiglio comunale con le loro dimissioni. A riportare la notizia è Il Mattino. Il primo cittadino era alla guida di una coalizione di centrosinistra.

Nel pomeriggio i partiti dell’opposizione di centrodestra, insieme a qualche rappresentante della maggioranza, si erano recati da un notaio per siglare un documento di sfiducia nei confronti di Falco, con le firme però ferme a quota 11. Senza raggiungere, dunque, il previsto quorum di almeno 13 firme.

Falco ha così motivato la scelta delle sue dimissioni, nella lettera inviata in tarda serata al segretario comunale, Carmine Testa, e al presidente del civico consesso, Francesco Emione. «Il sottoscritto, anche al fine di sgomberare il campo da incomprensioni e creare un clima più proficuo, rimette le sue dimissioni, a norma di legge e dello statuto comunale». Questo è quanto scritto nella missiva dall’ex sindaco di Caivano.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.