Airbag pericolosi, morti 23 uomini: marchi di auto importanti ritirano i veicoli

Airbag killer, scoppia il caso: almeno 23 persone sono morte a causa di un difetto agli airbag «potenzialmente mortali» prodotti dalla giapponese Takata Corp. Subaru, Tesla, Bmw, Volkswagen, Daimler Vans, Mercedes e Ferrari hanno deciso di richiamare 1,7 milioni di veicoli per sostituire gli air.bag, che durante la loro attivazione possono infatti lanciare schegge verso autista e passeggeri.

Accade negli Stati Uniti: il richiamo, annunciato dal governo, è parte della più ampia serie di richiami nella storia americana dell’automotive. Circa 10 milioni di air.bag – riporta Leggo –  sono stati richiamati quest’anno negli Stati Uniti e 70 milioni saranno in totale richiamati alla fine della campagna alla fine del 2020. Ford, Honda, Toyota e Fiat Chrysler hanno già richiamato quest’anno più di 5 milioni di veicoli dotati di airbag Takata.