Litiga con il figlio perché spaccia, dopo le minacce chiama i carabinieri e lo fa arrestare

Litiga con il figlio perché spaccia, dopo le minacce chiama i carabinieri e lo fa arrestareLitiga con il figlio perché spaccia, dopo le minacce chiama i carabinieri e lo fa arrestare
Litiga con il figlio perché spaccia, dopo le minacce chiama i carabinieri e lo fa arrestare

I carabinieri del rucleo radiomobile di Napoli hanno arrestato un 36enne di San Giovanni a Tedeccio. L’uomo, già conosciuto dalle forze dell’ordine, è accusato di detenzione di droga a fini di spaccio e minaccia aggravata. Ad allertare il 112 è stata la madre, contraria alla sua illecita attività. Durante l’ultima discussione, però, il figlio le aveva puntato contro un grosso cacciavite poiché stufo delle ‘lamentele’ della donna.

L’arrivo dei carabinieri

Quando sono giunti i carabinieri sul posto, il 36enne ha lanciato dalla finestra un bilancino di precisione. Nell’abitazione, invece, sono stati trovati e poi sequestrati 8 grammi di cocaina e 0,59 di hashish.

 

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO SULL’EMERGENZA CORONAVIRUS, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK