Il sindaco di Giugliano Nicola Pirozzi annuncia una possibile zona rossa rafforzata a giugliano. Domani mattina, dopo la conferenza sull’insediamento della nuova caserma dei vigili del fuoco a Giugliano, si terrà una riunione del “Centro operativo comunale” per analizzare la curva dei contagi in modo da decidere eventuali nuove misure da adottare nel contrasto al Covid-19.
“Questa “terza ondata”, a causa delle numerose varianti, sta risultando molto più invasiva e quindi contagiosa. A questo, poi, aggiungiamo un contesto sociale già stressato da un anno di restrizioni dovute alla pandemia e la resistenza, soprattutto dei più giovani, al rispetto delle regole in quanto non riescono più ad essere ligi di fronte ad un attacco alla loro libertà ed alle loro sane abitudini. Non è certamente facile vivere in isolamento, lontani dalla scuola, dagli amici, persino dagli affetti cari. Questi elementi hanno determinato un nuovo aumento dei contagi che richiede, a malincuore, delle decisioni drastiche per tutelare la salute collettiva”, afferma il sindaco Pirozzi.
“Capisco che non è un momento facile per nessuno. I giovani, i bambini, i genitori, gli anziani, i commercianti, gli imprenditori, gli operai, i disoccupati, le partite iva. Non voglio dimenticare nessuno. Siamo esausti ma abbiamo il dovere di resistere. Di capire che non abbiamo altra scelta, dobbiamo restare a casa se vogliamo battere questo nemico invisibile dando il tempo al Piano vaccini di avanzare con velocità. Il vaccino resta l’unica soluzione. Le nostre decisioni, le restrizioni, sono indispensabili per arginare il Covid-19, per fermare i contagi, per limitarli ma solo con la vaccinazione della popolazione potremo metterci questo virus alle spalle e tornare alla nostra normalità. Mi scuso se risulto ripetitivo ma dobbiamo restare a casa. Appena terminerà la riunione del “Coc”, composto anche dal Comandante della Polizia municipale, da medici e da professionisti, provvederò immediatamente ad informare la cittadinanza sulle nuove eventuali disposizioni decise. Confido nella vostra collaborazione e nella vostra maturità. La situazione è drammatica e la conosciamo da tempo. Tocca a noi dimostrarci nei fatti consapevoli e forti.
 
Un’ultima cosa: non ho nulla da replicare ai nemici della città,soggetti senza argomenti che speculano persino sulla pandemia sperando che una tragedia possa rivalutare una stagione bocciata dalla storia e anche dai cittadini”.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.