Nella foto il momento dell'aggressione in strada dopo gli scontri su 'TikTok'. I giovani, però, erano estranei ai fatti
Nella foto il momento dell'aggressione in strada dopo gli scontri su 'TikTok'. I giovani, però, erano estranei ai fatti

La gelosia tra tiktoker sfocia in un’aggressione. La vittima dell’attacco, però, non c’entrava niente con la faida social. I fatti sono avvenuti nei giorni scorsi tra Quarto e Qualiano. Alcune persone sono state speronate e aggredite con una mazza di ferro da un soggetto che li aveva scambiati per il ‘rivale’ di TikTok. L’aggressore ha notato quell’auto, la stessa del presunto rivale, e l’ha prima inseguita e poi speronata. Poi è sceso con una chiave inglese e tentato di aggredirli, salvo poi fermarsi quando si è accorto che non era lui la persona che cercava.

Faida tra tiktoker, l’aggressore ha scambiato il rivale con un gruppo di ragazzi estranei ai fatti

Il motivo è legato ad una faida tra tiktoker. L’uomo che ha inseguito i ragazzi è ormai noto sui social, ed è stato più volte coinvolto in diverse ‘liti’ su TikTok. Per questo motivo, quando ha notato l’auto – credendo che all’interno ci fosse proprio il ‘rivale’ – l’ha speronata. Poi, sceso dall’auto armato di spranga di ferro, sembra una chiave inglese, si è reso conto di aver avuto un abbaglio.

Per fortuna la calma dei giovani, ignari di tutto, ha evitato di far degenerare la situazione.  Quando si è reso conto di aver confuso il suo rivale con i giovani, l’aggressore ha provato a spiegarsi e soprattutto ha nuovamente provato ad accertarsi dell’identità dei giovani, per capire se si trattasse realmente di uno scambio di persone.

Le minacce ed il riferimento ad episodi avvenuti in precedenza

«Devo ammazzarlo», le parole del tiktoker dopo che ha realizzato lo scambio di persone. Una reazione scatenata a seguito di alcune vicende non chiarissime ma citate dallo stesso, avvenute recentemente. E che vedono coinvolte proprio la famiglia di quest’ultimo ed il ‘rivale’ che ha scambiato con un gruppo di giovani, a cui ha speronato l’auto.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.