«Ciao Daniele, corri ancora in cielo». Amava le moto il centauro morto a Napoli in Tangenziale

“Riposa in pace amico mio sei sempre nei nostri cuori non ti dimenticheremo mai”. Questo uno dei primi messaggi sulla bacheca di Daniele Ciffolilli, originario di Petacciato, in provincia di Campobasso, ma da tempo residente a Napoli, deceduto stamattina in un tragico incidente in Tangenziale tra le uscite di Agnano e Pozzuoli. Daniele era un grande appassionato di moto, spesso andava ai raduni ed effettuava gite ed uscite con gli amici con cui condivideva la stessa passione, quella delle due ruote, che non abbandonava mai. Lavorava alla Prysmian dopo essersi diplomato all’istituto.

Il 27enne, deceduto nello schianto, viaggiava sulla sua Yamaha, quando, per cause ancora da accertare, ha perso il

controllo del veicolo, urtando con la propria testa una barriera di limitazione della corsia. Il giovane è stato prima soccorso da alcuni automobilisti e poi sul posto è arrivata un’ambulanza del 118, ma le ferite riportate erano troppo gravi.