Prima comunione finisce in sparatoria, carabiniere ferito alla testa fuori la chiesa
Prima comunione finisce in sparatoria, carabiniere ferito alla testa fuori la chiesa

Un brigadiere dei carabinieri Sebastiano Giovanni Grasso di 43 anni, è stato ferito gravemente alla testa con un colpo di pistola durante una lite scoppiata, sul sagrato di una chiesa a Santa Maria degli Ammalati, frazione di Acireale, nel Catanese. Arrestato un 69enne.

Il sottufficiale, fuori dal servizio, è intervenuto per sedare una lite tra due delle famiglie presenti per la somministrazione del sacramento della prima comunione e non di un battesimo, come inizialmente pareva. Uno dei ‘contendentì ha estratto una pistola ed ha esploso un colpo centrando il brigadiere alla testa. Il sottufficiale è ricoverato con la prognosi riservata nell’ospedale Cannizzaro. L’aggressore è stato fermato.

Il militare ha riferito di aver notato all’esterno della chiesa una lite tra una decina di persone. Presente anche una pattuglia del Nucleo operativo radiomobile, intervenuta per l’alterco. Ha quindi deciso di avvicinarsi per dare supporto ai colleghi, venendo quindi colpito dal proiettile. Il vice brigadiere, raggiunto da un solo colpo d’arma da fuoco, sarà sottoposto a operazione chirurgica. La pistola dell’aggressore, un revolver cal. 38, era regolarmente detenuta.

 

Sul profilo facebook Acireale Social diffuso anche il video della cerimonia in chiesa in cui si sente distintamente lo sparo e la grande paura dei presenti, compresi i tanti bambini che erano pronti a ricevere la prima comunione. C’è stato un fuggi fuggi generale.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.