Giampiero Boniperti, Diego Armando Maradona e Michelle Platini
Giampiero Boniperti, Diego Armando Maradona e Michelle Platini

“Non ha lo stile Juve”, quella volta che Boniperti bocciò Maradona.

Si è spento questa notte Giampiero Boniperti, ex giocatore – nonché bandiera e presidente onorario – della Juventus. Lo storico dirigente, portato via da una insufficienza cardiaca a 93 anni, nel corso della sua carriera si è reso protagonista di vari aneddoti che riguardano il Napoli e, soprattutto, Diego Armando Maradona. Intrecci nati durante gli anni anni in cui Boniperti era presidente della Juventus, quelli in cui il campionato italiano era il più prestigioso e seguito al mondo.

Gli aneddoti di Boniperti con il Napoli e Maradona

Uno degli aneddoti più famosi riguardano proprio l’acquisto di Diego Armando Maradona. A quanto pare Boniperti, nonostante non nascondesse l’ammirazione per il talento dell’argentino, e nonostante l’avvio di una trattativa, decise poi di non procedere. A Diego venne infatti preferito Liam Brady, ritenuto più idoneo a vestire la maglia della Juventus. Considerato un professionista esemplare, perfetto esempio di juventinità, rimase in bianconero per sole due stagioni.

Più lesto di lui fu invece Corrado Ferlaino che, fiutando l’occasione, affondò il colpo riuscendo a portare il Pibe all’ombra del Vesuvio. Per anni Boniperti rimpiangerà quella scelta, anni in cui Maradona incantò il mondo con addosso la maglia del Napoli.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.