29.3 C
Napoli
giovedì, Luglio 7, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Paura ai mondiali di nuoto, atleta sviene in acqua: salvata dall’allenatrice


Momenti di paura durante la prova artistica ai Mondiali di nuoto che si stanno svolgendo a Budapest. Anita Alvarez al termine della sua prestazione ha perso i sensi, probabilmente in una combinazione di stress e fatica, non riemergendo dall’acqua. La sua allenatrice si è subito gettata in piscina nuotando in soccorso della statunitense, che poi si è ripresa senza conseguenze, trascinandola fuori dall’acqua con l’aiuto di un’altra persona. Non è la prima volta che l’Alvarez è protagonista di episodi del genere.

L’allenatrice: “Anita Alvarez non risaliva, mi sono tuffata perché i bagnini non intervenivano”

Infiniti secondi di paura, un dramma in piscina sfiorato grazie all’intervento dell’allenatrice del team Usa, la spagnola Andrea Fuentes. E’ stata lei a capire che qualcosa non andava: Anita Alvarez alla fine della sua routine del sincro è svenuta e scivolata sul fondo della piscina dei Mondiali di Budapest. “È stato un grande spavento – ha dichiarato la Fuentes al quotidiano spagnolo Marcas – . Mi sono tuffata perché ho visto che lei invece di risalire stava scendendo e poi mi sono accorta che i bagnini non la stavano soccorrendo”.

La Fuentes era in pantaloncini e maglietta e si è tuffata per riportare la sua atleta in superficie e poi fino al bordo della piscina. “Non posso crederci. È stato tremendo, Anita non respirava. Ho cercato di svegliarla schiaffeggiandola e aprendole la mascella. Ero spaventata, ma ora sta andando molto meglio”, ha detto Fuentes, quattro volte sul podio olimpico nel nuoto sincronizzato. La Alvarez è stata portata in barella al centro medico della piscina, con i compagni di squadra e i tifosi sotto choc. “Penso che sia stata almeno due minuti senza respirare perché i suoi polmoni erano pieni d’acqua – ha raccontato la Fuentes ad AS -. Ma siamo riusciti a portarla in salvo. Ha vomitato l’acqua, ha tossito e basta, ma è stato un grande spavento”.

La Fuentes ha criticato aspramente la reazione dei bagnini. “Normalmente, quando finisci una coreografia sei così stanco che la prima cosa che vuoi è respirare, ne hai bisogno. Invece ho visto che è andata sul fondo e ho pensato che non fosse normale. Ho chiamato i bagnini per saltare in acqua, ma non hanno reagito. Nessuno è venuto e mi sono tuffata io. Ho nuotato verso di lei il più velocemente possibile, nemmeno quando ho vinto le medaglie olimpiche ero così veloce, e alla fine l’ho presa. Era sul fondo. Non respirava”, e cercando una causa per quello che è successo, Andrea ha ricordato che “come atleti portiamo il nostro corpo al limite, oggi Anita ha scoperto dove è il suo limite”.

 

 

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Lo sceicco Al Thani fa sognare i tifosi del Napoli, la storia Instagram sibillina sul mercato

Una storia pubblicata - e poi rimossa - su Instagram dallo sceicco del Qatar Hamad Al Thani ha letteralmente...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria