Pilota Boeing 737 costretto ad atterraggio d’emergenza senza carrello: l’impressionante video

Un aereo della compagnia russa UTair, con 94 persone a bordo, è atterrato sulla pista di un aeroporto nel nord della Russia questa domenica 9 febbraio, senza causare feriti. Alcune immagini pubblicate sul social network e Twitter mostrano il Boeing 737, proveniente da Mosca, sdraiato a pancia in giù sull’asfalto innevato dell’aeroporto della città di Usinsinsk. I 94 passeggeri sono stati evacuati.

 

 

La causa dell’atterraggio d’emergenza del Boeing 737

Venti particolarmente instabili e violenti hanno costretto l’aereo ad atterrare senza carrello. In effetti, l’aereo era decollato prima dall’aeroporto di Mosca, con a bordo non meno di 100 persone (94 passeggeri e 6 membri dell’equipaggio).

Avvicinandosi alla pista, l’aereo avrebbe subito “un cambiamento violento e imprevisto”. Raffiche così potenti che avrebbero “rotto” le ruote del carrello della macchina. Risultato, l’aereo di linea è atterrato sulla coda. “L’aereo è riuscito a rimanere in pista fino a quando non si è fermato completamente grazie alla velocità e alla grande professionalità dell’equipaggio”, ha dichiarato la compagnia russa UTair in un comunicato stampa. In effetti, il pilota aveva al suo attivo non meno di 6.900 ore di volo. Da parte sua, Sergei Gaplikov, presidente della Repubblica di Komi, ha denunciato fatti inaccettabili: “Grazie a Dio nessuno è rimasto gravemente ferito”. Alla fine, più paura che danno evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”: solo un passeggero ha richiesto assistenza medica per scendere dall’aereo.

 

Il video del mancato atterraggio