napoli santobono covid variante delta
Foto d'archivio

L’altra notte due bambini sono arrivati al pronto soccorso del Santobono con la febbre. Come riporta il Mattino hanno tre mesi e l’altro 40 giorni: uno è residente a Napoli e l’altro nella provincia nord della città.  I piccoli pazienti sono stati sottoposti al tampone, come impone la prassi a ogni nuovo ingresso in ospedale, e sono risultati positivi a Sars-Cov-2. Sono partiti i sequenziamenti virali per appurare se si tratti della variante Delta.

L’ITALIA BIANCA, ADDIO MASCHERINE CONTRO IL COVID

La settimana si apre con tutta ‘Italia tutta in zona bianca, infatti, si è unita anche l’ultima regione che mancava, la Valle d’Aosta. Non è più previsto l’obbligo di mascherine all’aperto (se c’è la distanza; vanno comunque portate con sé). Un cambiamento importante rispetto agli ultimi 7 mesi. Intanto resta l’incognita della variante Delta – quadruplicati i casi a giugno rispetto a maggio -, che potrebbe imporre nuove zone rosse limitate. Le riaperture saranno completate entro il 10 luglio dalle discoteche sotto le stelle.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.