Campo rom a Qualiano, il sindaco De Leonardis chiede lo sgombero al Prefetto

Dopo l’occupazione abusiva perpetrata dalla popolazione rom stanziata sul campo “Schiattarella” di Giugliano ai danni di terreni privati sul territorio di Qualiano, ieri ho tenuto una importante riunione in Prefettura con il comitato interforze che ha prontamente accolto la nostra richiesta di incontro sulla delicata questione rom a Qualiano.

Al tavolo erano presenti il Prefetto di Napoli, Carmela Pagano; il Questore Antonio De Iesu; il comandante provinciale dei carabinieri, Ubaldo Del Monaco e gli alti rappresentanti di tutte le forze di polizia. A loro ho illustrato la delicata situazione, di cui già erano a conoscenza grazie al lavoro del comandante della stazione dei carabinieri di Qualiano, Pasquale Bilancio.

I rom hanno occupato diversi terreni privati sul territorio di Qualiano – confinanti con il campo “Schiattarella” – per cui i proprietari hanno presentato regolare denuncia ed a cui è seguito un blitz dei carabinieri ella compagnia di Giugliano e della stazione di Qualiano, con 50 persone denunciate.

Ho informato, poi, con prove documentali sui roghi tossici quotidiani che vengono appiccati all’interno del campo, sui quintali di rifiuti che ogni giorno compaiono in quell’area e sulla ormai insostenibile situazione ambientale – che mette in pericolo la salute dei cittadini – che tutto questo provoca.

Con la comunità rom stanziata esclusivamente sul territorio di Giugliano il mio compito è stato limitato a denunciare gli effetti dei reati ambientali – sversamenti e roghi – di cui anche le città limitrofe, Qualiano in testa, hanno dovuto subire le conseguenze.

Oggi, invece, che una parte di questa popolazione ha occupato abusivamente appezzamenti di terra sul territorio di Qualiano – acquisendo giurisdizione territoriale – non posso stare a guardare e ho richiesto al comitato interforze l’immediato sgombero dei rom da Qualiano. Un provvedimento estremo richiesto per tutelare la salute dei miei cittadini.

Tutto il comitato interforze riunito mi ha assicurato provvedimenti celeri e risolutivi. Il Prefetto, il comandante provinciale dei carabinieri ed il Questore notizieranno sulla questione la Procura della Repubblica competente di Napoli Nord a cui spetterà ordinare il sequestro dell’area e lo sgombero della popolazione stanziata abusivamente su quel terreno.

COMUNICATO STAMPA