Trasformano scacciacani in pistole vere, poi lanciano le armi dall’auto nel Napoletano: arrestati

I carabinieri della stazione di Pompei hanno arrestato per detenzione e porto abusivo di arma clandestina due ragazzi di 20 anni di Boscoreale. Entrambi erano in auto a Pompei in Via Parrelle e quando hanno avvistato una pattuglia, prima di tentare la fuga, hanno lanciato due pistole dai finestrini della vettura. I carabinieri hanno bloccato i due ragazzi prima che potessero scappare per poi arrestarli. Secondo quanto accertato dai militari, le armi erano scacciacani modificate per esplodere proiettili veri, complete di caricatore e con colpo in canna. Nelle loro abitazioni sono stati rinvenuti 10 proiettili calibro 7,65 mm.