Contatore col ‘pezzotto’, nei guai due attività commerciali a Casalnuovo e Nola

Due furti di energia elettrica scoperti nel napoletano. A Casalnuovo il furto è stato scoperto in una trattoria. La responsabile, una 47enne del luogo, è stata arrestata dai carabinieri di Casalnuovo i quali hanno notato l’allaccio abusivo e approfondito gli accertamenti accertando il reato.
I tecnici dell’Enel hanno stimato il danno in circa 48mila euro.

A Nola, infine, i carabinieri della stazione locale hanno arrestato il gestore di un bar, un 40enne di Castel Volturno. aveva usato la nota tecnica della calamita sul contatore per abbassare la registrazione dei consumi ma questo gli è costato i domiciliari in attesa del giudizio direttissimo.
il danno ammonta a circa 42mila euro.

Il magnete è stato sequestrato e tutti gli allacci abusivi sono stati rimossi.