Vaccino, De Luca risponde alla critiche: “Non è obbligatorio ma dobbiamo farlo tutti, ho un piano”

de luca vaccino
Vaccino, De Luca risponde alla critiche: "Non è obbligatorio ma dobbiamo farlo tutti, ho un piano"

“Alle ore 14,30 di ieri erano tutte somministrate le 720 dosi di vaccino Pfizer/Biontech arrivate questa mattina in Campania. Un’ottima prova di efficienza della macchina messa in moto da settimane per il piano vaccini. Resta confermata per il 12 gennaio, come annunciato, la prova generale di tutte le strutture sanitarie in vista della campagna che d’ora in poi avrà numeri ben diversi”. Con queste parole il Presidente De Luca risponde alle polemiche: “Il “VDay” di serve per invitare tutti a procedere alla vaccinazione, ancorché su base volontaria. Già oggi è stato somministrato il vaccino anti Covid anche ad alcuni volontari non del personale medico ma impegnato nei servizi all’interno delle strutture sanitarie. Dobbiamo puntare ad avere il cento per cento di campani vaccinati, superando elementi di disinformazione o di incertezza che si sono diffusi negli ultimi giorni, anche in relazione alla scoperta di varianti del virus. Occorre una prova straordinaria di responsabilità e di impegno della nostra regione, dando tutti quanti l’esempio e superando ogni residuo dubbio. Bene il primo test dimostrativo, significativo anche per la macchina organizzativa. Ma ribadiamo l’appello ai cittadini campani: vaccinarsi tutti”.

Il vaccino di De Luca

De Luca ha seguito l’avvio delle vaccinazioni nella tenda allestita all’esterno dell’Ospedale Cotugno di Napoli e poi è andato in riunione con il direttore generale Maurizio Di Mauro.

Al termine dell’incontro, De Luca si è sottoposto al vaccino nella direzione dell’ospedale napoletano e poi ha pubblicato su Fb la foto dell’iniezione scrivendo: “Mi sono vaccinato.
    Dobbiamo farlo tutti nelle prossime settimane. È importante per vincere la battaglia contro il Covid19 e tornare alla vita normale. Senza abbassare la guardia e rispettando le norme”.

Le polemiche

“Trovo davvero inqualificabile e indegno l’abuso di potere del Presidente De Luca che approfitta del suo ruolo istituzionale per vaccinarsi quando il vaccino, nelle prime settimane, deve essere destinato esclusivamente, considerate le pochissime quantità disponibili, a medici, infermieri, operatori sanitari ed anziani delle Rsa. La salute del Presidente De Luca viene purtroppo prima del popolo campano. Si dovrebbe vergognare e chiedere scusa”. Lo dice il sindaco di Napoli Luigi de Magistris.

Critico l’europarlamentare e dirigente nazionale di Forza Italia, Fulvio Martusciello: “De Luca? Ha saltato la fila. Non aveva alcun titolo per togliere una fiala a un operatore sanitario eppure lo ha fatto. Senza decenza. Senza rispetto. Ha saltato la fila e si è preso la fiala Nessun Presidente di Regione nel V Day si è vaccinato. Arroganza al potere”. 

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.