Subisce lo sfratto e si dà fuoco dopo l’arrivo dell’ufficiale giudiziario

Ha riportato ustioni sul 70-80% del corpo l’uomo di 42 anni che doveva subire lo sfratto dall’appartamento in cui vive ad Altopascio (Lucca) e che per protesta si è dato fuoco nella sua abitazione dopo l’arrivo dell’ufficiale giudiziario. Il tragico episodio è successo in Corte Panattoni, in via Torino. I soccorsi si sono attivati subito, grazie all’intervento della Misericordia di Altopascio, che ha immediatamente allertato l’elisoccorso Pegaso.

 

 

 

L’uomo è stato portato d’urgenza all’ospedale di Cisanello, a Pisa, dove è arrivato in codice rosso. Sul posto i vigili del fuoco per domare le fiamme e mettere in sicurezza la zona e i carabinieri per le prime indagini. (Adnkronos)