Droga al rione Traiano, catturata dagli agenti con un panetto di hashish

E’ la periferia occidentale di Napoli il nuovo ‘fronte caldo’ nella lotta ai traffici di droga. Ne sono prova le numerose operazioni di polizia e carabinieri che in queste settimane stanno interessando l’area che va dal Rione Traiano, a Soccavo fino a Pianura. Oggi pomeriggio gli agenti della squadra investigativa del commissariato di Pianura (diretti da Arturo De Leone) hanno effettuato un altro arresto. Durante un servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, hanno notato, nei pressi del rione Traiano, uno scooter con una donna a bordo che si muoveva con circospezione. I poliziotti l’hanno seguita fino a via Gentileschi dove l’hanno bloccata trovandola in possesso di un panetto del peso di circa 100 grammi di hashish e della somma di 120 euro. Domenica Caparro, 57enne napoletana è stata arrestata con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Gli interventi tra Pianura e rione Traiano: l’articolo precedente

Una piazza di spaccio ad uso reality. Quando la realtà supera la fantasia. Solo che non si è di fronte al Grande Fratello ma ad un ‘punto vendita’ di droga a Pianura. Anzi, ‘il punto vendita’, una delle aree più redditizie per l’acquisto di stupefacenti. Si riassume in queste parole la brillante operazione effettuata dalla squadra investigativa del commissariato di Pianura (guidata dal vicequestore Arturo De Leone) in via Evangelista Torricelli nella zona indicata come roccaforte del gruppo Calone-Loffredo. Si tratta della nuova realtà criminale operante nella zona e contro cui gli agenti hanno iniziato da mesi a effettuare interventi ‘a picchiata’.

L’intervento degli agenti di Pianura nella piazza ‘da Grande Fratello’

L’intervento degli agenti si è così esteso presso l’abitazione di un giovane trovato in possesso di tre involucri contenenti 140 grammi circa di hashish, di un involucro con 11 grammi circa di cocaina, di un involucro con 17 grammi circa di crack, di due bilancini e della somma di 485 euro. I poliziotti, come in precedenti occasioni tra rione Traiano e Pianura, hanno inoltre accertato la presenza di un sofisticato sistema di videosorveglianza a circuito chiuso che inquadrava il perimetro esterno dell’edificio. In manette è così finito Giuseppe Cioffi, 19enne napoletano. Per lui l’accusa di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente. L’appartamento sottoposto a sequestro poiché utilizzato come base dello spaccio.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.