Mugnano. Chianese rinuncia alla candidatura a sindaco, Sarnataro verso l’ufficializzazione

elezioni mugnano sarnataro chianese
A sinistra Luigi Sarnataro, a destra Giovanni Chianese

Giovanni Chianese avrebbe rinunciato a candidarsi a sindaco a Mugnano. Nei giorni scorsi il consigliere regionale ha incontrato i vertici provinciali del Pd e dopo un intenso confronto, Chianese avrebbe comunicato il suo ritiro dalla corsa alla designazione.

Intanto venerdì Luigi Sarnataro è uscito ufficialmente allo scoperto sulla sua pagina Facebook sulla quale ha pubblicato la foto correlata dallo slogan elettorale. Domani Sarnataro potrebbe ricevere l’investitura ufficiale dalla segreteria provinciale del Pd.

Ma in ogni caso appare scontato che, con l’uscita di scena di Chianese, il sindaco uscente sarà a capo della coalizione di centrosinistra a trazione Pd. In quest’ottica sembrano definitivamente tramontate le candidature di Pierluigi Schiattarella e Andrea Cipolletta che circolavano negli ambienti democrat da qualche mese.

COME E’ NATA LA CANDIDATURA DI CHIANESE 

A caldeggiare la candidatura di Chianese era stata direttamente la segreteria romana dei democrat, che aveva chiesto al consigliere regionale uscente la disponibilità a candidarsi. Un’ipotesi prevista dallo Statuto Nazionale del Pd. Se da un lato, infatti, la procedura prevede che qualora non ci siano fatti ostativi che lo impediscano (es. guai giudiziari) la candidatura vada al sindaco uscente. Dall’altro c’è anche la possibilità che i vertici romani del partito possano decidere un nome per superare eventuali divisioni interne.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook