Finisce in carcere il figlio del boss, condannato all’ergastolo per omicidio

carabinieri
La decisione

I carabinieri della sezione operativa della compagnia di Castello di Cisterna , insieme con i militari della stazione di Sant’Anastasia hanno arrestato e condotto in carcere il 43enne Ciro Perillo, figlio di Gerardo Perillo, capo dell’omonimo clan vesuviano, nei confronti del quale lo scorso 22 dicembre la Corte di Assise di Appello ha emesso una condanna all’ergastolo per l’omicidio di Giulio Savino, assassinato il 6 aprile del 2005. Il corpo della vittima venne ritrovato il 21 maggio dello stesso anno nel fondo Olivella, sulle pendici del Vesuvio, nel territorio del comune di Sant’Anastasia. I militari lo hanno prelevato e condotto nel carcere napoletano di Secondigliano.