“Dopo giorni difficili finalmente un po’ di serenità. Lo screening ha permesso di appurare come non ci fossero altri positivi tra gli alunni, docenti e personale. Ora aspettiamo a scuola i bimbi”. Ha la voce finalmente raggiante Rosanna Stornaiuolo, dirigente scolastica dell’istituto comprensivo statale 91 Circolo Minniti di Fuorigrotta, balzata agli onori della cronaca per la positività al Covid di 18 bambini e di 2 docenti alla sede elementare di via Zanfagna. La notizia ha gettato nel panico i genitori degli altri alunni con l’Asl Napoli 1 Centro che ha disposto i tamponi molecare per 224 totali tra alunni e personale Ata. L’adesione degli studenti è stata del 59%, quella del personale docente e non docente dell’81%. Gli alunni positivi risultano avere pochi sintomi, eccetto una manciata che ha accusato qualche linea di febbre. Le condizioni, però, non destano al momento particolari preoccupazioni.

Focolaio Covid nella scuola a Napoli, parla la preside

“Oggi – spiega la Stornaiuolo – è rientrato il 50% della platea scolastica sia delle classi primarie che delle medie e stando a quanto appreso è un trend in linea a quelli di altri istituti. Ciò vuol dire che la comunicazione ha funzionato e anche l’azione di prevenzione dell’Asl Napoli 1 Centro, che ringrazio insieme al direttore generale Ciro Verdoliva”.
Tre le sedi di scuola dell’infanzia, primaria e medie per il 91 esimo circolo Minniti per un totale di quasi 900 iscritti. Quest’oggi sono operative le sedi dell’infanzia e primaria di via Loggetta e media di via Consalvo, che è al primo giorno di lezioni come le altre in Campania. Il plesso di via Zanfagna invece riaprirà domani, a sanificazione completata. Subito dopo la scoperta della positività degli alunni si sono rincorse voci su un’ipotetica festa a cui i bimbi contagiati avrebbero partecipato senza mascherina che però le madri hanno smentito.
Sull”argomento, la dirigente scolastica dice: “Io non so cosa sia successo realmente e smentisco che questa notizia sia stata diffusa dalla sottoscritta. Non sono sicura ci sia stata questa festa, non ne ho mai avuto contezza. Io ora però voglio occuparmi soltanto dell’organizzazione dell’istituto comprensivo. La mancanza di altri positivi dimostra che si può tornare alle lezioni in presenza, con tutte le precauzioni che le norme anti Covid impongono e capendo le preoccupazioni dei genitori. La priorità è far studiare i ragazzi e aspettando i bambini ora positivi al Coronavirus”. 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.