Il piccolo Gabry è ricoverato agli Spedali Civili di Brescia in attesa del trapianto di midollo. Il bimbo è affetto da Sfid, malattia genetica rarissima, che lo ha costretto ad aspettare un donatore. Secondo il Corriere della Sera sta iniziando i trattamenti preliminari per il sistema immunitario che dovrà affrontare l’infusione terapeutica. L’intervento per il bimbo napoletano potrebbe avvenire tra pochi giorni.

Il papà Cristiano ha scritto su Facebook: “Questa volta niente rinvii, niente ritardi, adesso comincia la #salita, il percorso più duro! Ti abbiamo preparato la strada, sei #pronto fisicamente, abbiamo curato il tuo spirito, abbiamo scelto uno dei migliori team di esperti, abbiamo cercato il miglior alleato possibile compatibile con te…é #ilMomentoGiusto per farlo. Adesso tocca a TE! Devi rispondere al meglio alle terapie, devi continuare a mangiare, devi usare tutte le tue #energie, fino all’ultimo! Ti stiamo chiedendo tantissimo piccolo EROE, ma non potevamo fare diversamente. Vogliamo garantirti un #futuro, ma non un futuro qualsiasi, uno “normalmente” straordinario: lontano dagli ospedali, lontano dalle medicine, lontano dai dolori e dalle stesse sofferenze che hai patito fin’ora pur mantenendo sempre il tuo #sorriso. Ora sei lì, con mamma, mentre io sono a fare il papà con la tua piccola gemellina che si #illumina ogni volta che la guardi.

Ero fuori con te, mamma era già entrata per prepararsi, stavamo giocando insieme perché volevo che ci lasciassimo con un sorriso. Ma poi ti hanno chiamato e per me è stata una sensazione orribile. Ricordava molto il morso alla pancia di quando il professore chiamava per interrogare ed ero impreparato. Già, perché nonostante questa volta abbia studiato tantissimo, non ero pronto a separarmi da te, ma d’altro canto non lo ero nemmeno la scorsa volta e credo che non lo sarei stato nemmeno in #futuro. Un genitore non può MAI essere pronto a tutto questo. Quanto è stato difficile “consegnarti”, ma mi sono fatto #forza, ti ho dato in braccio all’infermiera sorridente, ti ho dato un ultimo bacino, ti ho fatto il gioco delle “manine” e ci siamo lasciati con un sorriso, mentre tu mi battevi le manine… esattamente così come mi ero ripromesso. Le ultime raccomandazioni alla caposala e poi… la porta si è chiusa…

Quanti pensieri affollano la mia testa, razionalmente è la scelta #giusta, ci sono tutte le condizioni affinché tutto vada per il meglio, ma questa volta il cuore prende il sopravvento. Ho paura! Sei lontano, starai male ed io non ci sarò! E’ vero, ci sarà mamma, ma io non sarò lì con te a darti forza o a provare a strapparti una risatina.

Finora insieme abbiamo vinto tante #battaglie… mamma mia quante, se penso da dove siamo partiti… ma adesso è arrivato il momento di #vincere la guerra. Noi ci siamo e saremo al tuo fianco fino alla fine. Forza cucciolo mio, Forza Little Hero!”

“.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.