Giugliano e Villaricca, chiuse due officine abusive in due giorni

Due blitz in due giorni eseguita dai finanzieri della Compagnia di Giugliano nell’hinterland di competenza finalizzata alla tutela dell’ambiente e alla lotta al lavoro sommerso. I baschi verdi hanno sequestrato un’officina meccanica abusiva situata in via Torino a Villaricca. A seguito dei controlli è stata riscontrata la presenza di 3 lavoratori a nero, l’attività non aveva le autorizzazioni ed era sconosciuto al fisco. L’officina di circa 100 mq è stata sequestrata. Denunciato il titolare, classe ’71, di Quarto. I controlli sono stati effettuati in sinergia ai carabinieri della Stazione di Villaricca e alla polizia metropolitana di Napoli.

Il giorno prima i finanzieri hanno effettuato in via San Francesco a Patria in un’officina meccanica e carrozzeria risultata abusiva intesta a G.M., classe ’72, denunciato a piede libero. A seguito dei controlli effettuati si è proceduti al sequestro di un immobile di 300 mq, due ponti di sollevamento e numerose attrezzature professionali inerenti all’attività di meccanico e carrozziere, circa 2500 kg di rifiuti speciali e pericolosi. Trovati anche 31 veicoli integri con le relative targhe su cui sono in corso accertamenti. E’ emerso che l’azienda era completamente sconosciuta al fisco ed operava senza nessuna autorizzazione amministrativa. Inoltre aveva anche un dipendente senza regolare contratto.