Esce con la fidanzata e gli amici, torna a casa e muore: mistero sul decesso del napoletano Giuseppe

Si indaga sulla morte di un 33enne napoletano trovato senza vita, intorno all’ora di pranzo, nell’abitazione all’isola d’Elba dove stava trascorrendo le vacanze con la famiglia.
Sull’episodio indagano i carabinieri di Portoferraio e il sostituto procuratore Giuseppe Rizzo che ha disposto l’autopsia per chiarire le cause del decesso. Si sta lavorando per ricostruire le ultime ore di vita del ragazzo.

Sul corpo del 33enne non ci sarebbero ferite, segni di eventuali violenze. Secondo quanto appreso sono stati i genitori, in vacanza con il figlio sull’isola, a fare la scoperta e a chiedere aiuto. I due genitori hanno subito allertato i soccorsi. Una volta arrivati gli operatori sanitari non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del 33enne.
Da quanto emerso  il 33enne è uscito in compagnia della fidanzata, che alloggia altrove con i suoi familiari, e di alcuni amici ed è rincasato a tarda notte. Fonti investigative riferiscono che i genitori avrebbero sentito il figlio russare o comunque respirare rumorosamente durante la nottata ma non ci avrebbero fatto troppo caso, poi stamani non vedendolo svegliarsi sono entrati in camera e lo hanno trovato morto