Il fratello di Insigne: “Ha la colpa di aver fatto i soldi a Napoli, multa da 400mila euro da Adl”

Quello di Lorenzo Insigne resta sicuramente un momento non facile, come dimostrato anche dai fischi piovuti ieri dagli spalti del San Paolo al momento del cambio. Dopo il messaggio social del fratello Marco, anche l’altro fratello Antonio ha voluto lanciare un messaggio attraverso Instagram scrivendo o comunque repostando un messaggio nelle stories: “Lorenzo Insigne, una colpa grave, essere nato a Napoli ed avere delle qualità. Altra colpa non meno grave, aver fatto i soldi in questi lidi. Il suo curriculum da queste parti parla per se: 150 fra assist e goal, la nazionale raggiunta. Tutto ciò non basta ai napoletani i quali si aspettano che vada via per rimpiangerlo. Oggi poi, gli si assegna la colpa dell’allontanamento di Ancelotti. Bene, davvero vogliamo credere che ADL, il quale lo ha appena proposto per una multa da circa 400.000 euro oltre alla possibile causa per i danni di immagine, si sia fatto dettare l’agenda da Lorenzo? Oppure come appare più logico, abbia tratto le conclusioni di una esperienza più che fallimentare senza scusanti? Ma a Napoli è più semplice trovare un capro espiatorio e continuare a mettere la croce su un talento nostrano che di fatto non è mai stato davvero amato”.

“So come ti senti, so quello che stai passando, so che sta girando tutto male, ma so anche che sei un campione e ne uscirai più forte da questo brutto momento, come te, tutta la squadra 💙
Per sempre orgoglioso di questo Napoli 💙”