22.9 C
Napoli
giovedì, Ottobre 6, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Impenna tra i bagnanti sulla spiaggia di Ischitella, il video diventa virale


Un centauro è stato filmato mentre impennava sulla spiaggia di Ischitella, precisamente sul bagnasciuga a pochi metri dai bagnanti. La denuncia è stata fatta del consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli, che ha ricevuto la segnalazione del video. “Per dare prova della sua straordinaria irresponsabilità, decide di sfrecciare con la moto a tutto gas tra i bagnanti compiendo anche evoluzioni su una sola ruota. Il tutto tra l’incredulità dei presenti. La scena è stata ripresa da diversi telefonini e mi auguro che prima possibile si riesca a risalire all’autore di quella che non considererei affatto una bravata bensì un comportamento assolutamente pericoloso per l’incolumità di tutti coloro che hanno avuto la sventura di presentarsi in spiaggia nello stesso momento di questo campione di stupidità. Una condotta che merita di essere sanzionata severamente. Le spiagge devono essere liberate da violenti, incivili e centauri da strapazzo”, conclude Borrelli.

Christian De Sica, lo sfogo contro i social: “Ma possibile essere diventati così cafoni?”

social network per molti utenti, soprattutto giovanissimi, sono ormai diventati uno strumento di cui sembra quasi impossibile fare a meno, utilizzato anche per comunicare ogni minimo spostamento, incuranti di ogni forma di privacy. E in estate è un pullulare di immagini di spiagge e persone intente a divertirsi, come se fosse fondamentale ostentare la propria quotidianità. Un modo di agire che non sembra piacere minimamente a Christian De Sica, che per giustificare questo comportamento utilizza una delle espressioni usate in uno dei suoi film: “‘na cafonata“.

L’attore non usa giri di parole e ha voluto fare un’eccezione utilizzando il suo profilo Instagram per bacchettare chi non riesce a fare a meno di pubblicare video e immagini delle proprie vacanze, come se fosse una gara a chi ha scelto il posto migliore.

Ma certe persone non si sono rotte le palle di pubblicare quello che mangiano, mentre ballano abbracciati e poi si odiano, le panoramiche delle discoteche tutte uguali, i tuffi dai motoscafi di lusso comprati facendo i tuffi? E basta. Ma possibile essere diventati così cafoni?” – ha scritto l’artista romano in una Instagram Story.

Una domanda che viene posta dal re dei cinepanettoni che hanno riempito le sale dei cinema dagli anni 80 ad oggi, con titoli che vanno dai vari “Vacanze di Natale”, passando per “Natale sul Nilo” e “Natale a New York”, fino a  “Vacanze di natale a Cortina” e “In vacanza su Marte” e “Amici come prima”. Pellicole amate e criticate, forti per la comicità con la quale gli italiani vengono rappresentati tra i loro vizi e le loro virtù. Secondo alcune osservazioni, pellicole che esaltano gli eccessi, alimentando una superficialità italiana alla quale i valori non mancano per niente. Una realtà che De Sica ha sempre conosciuto sia sul set che nella quotidianità. Eppure, dal suo sfogo social, sembra non tollerarla più.

Il riferimento è, inevitabilmente, ai tantissimi influencer che hanno ottenuto la propria popolarità proprio tramite queste piattaforme, grazie a cui con poche sponsorizzazioni ottengono guadagni che molti dei loro coetanei possono solo sognare. Le parole di De Sica, che in molti dei suoi cinepanettoni finiva per essere il re dell’eccesso, non possono che fare impressione, ma sono la dimostrazione di come sia importante distinguere i personaggi che lui ha sempre interpretato dalla sua vita reale. Del resto, sin da quando è diventato famoso lui è stato sempre lontano da ogni tipo di scandalo.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Uccide la sorella nel sonno accoltellandola al cuore: “Flirtava con il mio ragazzo”

Scopre che la sorella flirta con il suo ragazzo e la accoltella nel sonno. Fatiha Marzan, 21 anni, ha...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria