Tragico incidente a Lago Patria, auto sfonda barriera e precipita dalla strada

Incidente a Lago Patria [Foto d'archivio]
Incidente a Lago Patria [Foto d'archivio]

Momenti di vera e propria paura quelli vissuti poco fa a Lago Patria, dove un’auto ha sfondato la barriera di recinzione ed è precipitata dalla strada. La tragedia si è consumata sotto gli occhi dei cittadini che hanno immediatamente allertato le forze dell’ordine. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco ed i carabinieri per verificare se all’interno della vettura ci fosse qualcuno.

L’auto è intestata ad una persona residente a Mondragone. I militari dell’Arma hanno già provato a mettersi in contatto con quest’ultimo per assicurarsi delle sue condizioni. Resta dunque ancora la paura per quanto accaduto e l’apprensione per le condizioni dell’automobilista. Intanto continuano le operazione dei pompieri che stanno provvedendo a recuperare l’auto precipitata dalla carreggiata.

Non solo l’incidente a Lago Patria, ieri a Posillipo è precipitata un’altra auto

Un drammatico incidente è avvenuto questa mattina, ore 11 circa, in via Petrarca a Posillipo. Un’auto, per motivi in corso di accertamento, è precipitata nel vuoto dopo aver sfondato la ringhiera di ferro che delimita la carreggiata. Dunque tempestivo l’intervento dei soccorritori del 118 che hanno estratto dalle lamiere l’uomo alla guida del veicolo. Il conducente, Diego Senese di 29 anni incensurato residente a Pianura, trasportato d’urgenza all’ospedale Cardarelli di Napoli. Sul posto Polizia di Stato e Polizia Municipale per far luce sull’esatta dinamica dell’incidente.

Sul posto gli uomini della sezione Infortunistica della Polizia municipale diretta dal capitano Antonio Muriano ed il comandate Ciro EspositoGià nel 2011 nello stesso tratto di strada un altro tragico incidente a Posillipo persero la vita tre ragazzi.Le indagini sono condotte dalla Polizia di Stato che, dettaglio non da poco, non escluderebbero un tentativo di suicidio da parte di Diego Senese. Da capire se il 29enne stesse guardando il cellulare al momento dell’impatto.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.