Insultato nel gruppo Whatsapp, va sul campo da calcio nell’Agro Aversano e spara: grave l’altro giocatore

Un discussione nel gruppo del calcetto è degenerata nel sangue a San Cipriano d’Aversa.

Un 47enne dopo aver letto alcune offese su whatsapp è andato sul campo da calcetto e ha fatto fuoco, centrando però il giocatore “sbagliato”. Nella notte i carabinieri del nucleo operativo radiomobile di Casal di Principe hanno fermato per tentato omicidio Nello Petito, 47 anni, di Casal di Principe. L’uomo è accusato di aver esploso un colpo di arma da fuoco sul campo di calcetto centrando all’addome Pietro Della Corte, 39 anni, ricoverato ora in gravi condizioni alla clinica Pineta Grande di Castel Volturno. Il 39enne, anche lui di Casal di Principe, è stato centrato da un proiettile calibro 7.65 di una pistola illegale (con matricola abrasa come accerteranno poi gli investigatori) mentre era in campo con gli amici.

Ma Pietro, anche lui residente a Casal di Principe, non era il bersaglio. Il reale obiettivo della folle spedizione del pregiudicato, , come riportato dal sito edizione caserta, era l’amico Pasquale M., 38 anni, anche lui in campo in quel momento.