Joker come Il Padrino, quattro attori hanno vinto l’Oscar con lo stesso personaggio

Il Padrino e Joker, Joker e don Vito Corleone, così lontani eppure così vicini. Epoche, personaggi, trame e regie sono molto diverso tra loro. Eppure c’è un filo che accomuna questi due personaggi in maniera indissolubile. Dopo la vittoria agli Oscar di Joaquin Phoenix come miglior attore protagonista grazie al ruolo di Joker nel film di Todd Phillips, così che per la seconda volta nella storia, un attore vince il premio più ambito per aver interpretato un personaggio che aveva già permesso ad un collega di vincere la statuetta. Nel 2008 fu l’indimenticabile Heath Ledger ad ottenere il premio Oscar per aver interpretato Joker ne ‘Il cavaliere oscuro’ di Christopher Nolan.

Discorso simile per Vito Corleone che a distanza di due anni ha visto il proprio personaggio trionfare nella notte degli Oscar. Nel 1973 fu Marlon Brando ad aggiudicarsi l’ambita statuetta per il ruolo de ‘Il Padrino’ di Francis Ford Coppola mentre due anni più tardi sarà proprio Robert De Niro a trionfare con lo stesso personaggio nel sequel della trilogia.

L’effetto che Joker aveva creato all’Uci Cinema di Casoria

Nel giorno dell’uscita del film Joker la catena Uci Cinemas ha vietato l’introduzione di maschere e armi giocattolo. Si teme la nascita di una nuova psicosi o di una nuova challange, dopo quella di Samara.

“Informiamo tutti i nostri clienti che, per motivi di sicurezza, UCI Cinemas ha stabilito una regola di accesso ai cinema e alle sale cinema. È vietato introdurre nei cinema i seguenti oggetti: maschere, armi giocattolo e simulatori di armi. Il personale di UCI Cinemas potrà richiedere a chiunque si presenti al cinema con una maschera o qualsiasi elemento possa coprire il viso, o dotato di armi giocattolo e simulatori di armi, di consegnare al personale addetto i suddetti oggetti, che verranno custoditi e riconsegnati al momento di abbandono sala e cinema. Tutto questo per garantire la sicurezza di tutti i presenti all’interno dei nostri cinema. Vi ringraziamo per la collaborazione”.