La morte di Franco sconvolge il Vesuviano, i post su Facebook: «Addio prof e grazie»

“Addio prof!”, sono decine e decine i post come questo lasciati su Facebook per Franco Ragosta, l’uomo morto sabato mattina dopo essere caduto da un muretto alto circa 3 metri ed aver battuto violentemente la testa. E’ accaduto in via Margherita. Franco Ragosta, un docente molto noto in città, è morto sul colpo. Sul posto sono giunti i militari dei carabinieri che hanno effettuato i rilievi del caso. Tra le cause della caduta potrebbe esserci una disattenzione dell’uomo o un malore accusato mentre si trovava sul muretto.

Sul posto sono giunti anche i soccorsi del 118 che non hanno potuto fare altro che accertarne il decesso.

Il post su Facebook:

Un incidente ci ha portato via il professor Franco Ragosta che, come ricorda Alessandro Masulli dell’archivio storico cittadino, é stato docente “all’Istituto Statale d’Arte di San Gennaro Vesuviano, esperto designer, un maestro di vita comprensivo, affettuoso, sempre disponibile”. 
Grazie a Ragosta è stata digitalizzata una parte cospicua del Fondo Stato Civile, l’intero Catasto Onciario del 1744 -1750 e tantissime e documentazioni della nostra Comunità. “Grazie alla sua sensibilità e al legame con la sua terra di origine, fu pubblicato nel 2014 il Cd Rom “Tesori Artistici Religiosi di Somma Vesuviana” in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura. Due anni dopo collaborò da designer all’opuscolo dedicato alla storia antica della Parrocchia di San Michele Arcangelo. Ideatore della pagina facebook “Sommamonumenti”, ha messo in rete la rivista “Summana”, contribuendo a farla arrivare in tutte le case”. Alla famiglia Ragosta giunga l’abbraccio mio, della mia Amministrazione e della Città intera per una perdita che coinvolge tristemente tutti noi“.