Duplice omicidio a Lecce, l’arbitro Daniele De Santis ucciso insieme alla fidanzata

Daniele De Santis, arbitro di Serie C, e la compagna Eleonora
Daniele De Santis, arbitro di Serie C, e la compagna Eleonora

Una terribile tragedia quella che si è consumata ieri sera a Lecce, nei pressi della stazione ferroviaria. Stando ad una prima ricostruzione, una lite sarebbe degenerata in via Montello, dove sono state trovate morte due persone. Si tratta di Daniele De Santis, arbitro di calcio di Serie C, 33 anni. L’altra vittima, invece, è la compagna Eleonora Manta. Il direttore di gare aveva esordito anche in Serie B nel 2017, nelle vesti del quarto uomo, in occasione di Pisa-Benevento.

Le indagini sull’omicidio dell’arbitro Daniele De Santis e della compagna

Il duplice omicidio potrebbe avere un movente passionale. Sul corpo delle due vittime, entrambe uccise nel condominio dove abitava l’uomo, c’erano numerosi segni di coltellate. Al momento, però, non si conoscono altri particolari. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, che in questi momenti stanno cercando di ricostruire la dinamica dei fatti. Alcuni testimoni avrebbero riferito alle forze dell’ordine di aver visto un uomo fuggire con un coltello.

Nella zona sono già stati organizzati posti di blocco per rintracciare l’uomo. Quest’ultimo, al momento del duplice omicidio, pare indossasse un vestito nero, con guanti in pelle e passamontagna calato sul volto.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO SULL’EMERGENZA CORONAVIRUS, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK